Grande successo per la prima edizione di “Scala l’Arte”, il Festival degli artisti di strada che si è svolto , sabato 3 ottobre 2015, nella scalinata della Chiesa Immacolata di Milazzo.
ScalaL’arte è un evento nato dall’associazione DEKA eventi in collaborazione dalle segueti associazioni: Valorizziamo – ci Milazzo, associazione no profit Adasc Milazzo e SiciliAntica Milazzo
Ieri sera sono state esposte diverse forme d’Arte, uno spettacolo offerto da diversi artisti, che ha letteralmente calamitato l’attenzione e l’entusiasmo di molte persone che hanno riempito la piazza e le scale antistanti la Chiesa dell’Immacolata di Milazzo.
Affollatissime tutte le scalinate e i vicoli della zona dove si sono svolte le esibizioni degli artisti di strada che sono stati invitati a partecipare dall’associazione Deka presieduta da Anna Isgrò e l’associazione “Valorizziamoci” guidata da Christian Guercio, col patrocinio del Comune.
Una vera e propria “notturna d’arte” che ha visto impegnati artigiani pittori, fotografi, artisti di strada, musicisti, cantanti.
L’associazione “Sicilia Antica”, presieduta da Alessandro Ficarra ha garantito l’apertura dei locali dell’ICAN, situati a fianco della scalinata per consentire ai visitatori di dare uno sguardo alle arti e ai mestieri del nostro passato oltre all’esposizione di alcuni elaborati cartografici, realizzati e firmati da Domenico Ryolo, padre dell’archeologia Milazzese.
“Scala l’Arte” si è conclusa con un concerto di pianoforte, curato dall’associazione ADASC presieduta da Peppe Maimone.
Tante le presenze di visitatori, «Siamo davvero molto soddisfatti del successo che la manifestazione ha riscosso in questa serata – spiega Christian Guercio di Valorizziamo(ci) Milazzo – le cattive condizioni atmosferiche ci hanno penalizzato rinviando l’evento, ma la serata di ieri è stata davvero eccezionale per presenze e qualità degli spettacoli presentati».
Per Anna Isgrò, presidente di Deka Eventi: «Abbiamo valorizzato un angolo meraviglioso della nostra città mettendo in luce i suoi aspetti caratteristici. Finalmente diversi artisti hanno avuto la possibilità di mostrare a tantissime persone il loro talento.
“Scala l’Arte ritornerà nel 2016… Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato fattivamente per la riuscita della manifestazione» –
Scala l’arte si è concluso con il concerto pianistico di Giampaolo Petrungaro voluto dall’Associazione Adasc presieduta da Peppe Maimone che ha definito l’evento
“Il risveglio delle coscienze… una fusione emozionante fra l’alba e musica”.