SiciliAntica Partinico ha aderito alla III edizione dell’operazione “Isola Pulita” che ha visto i soci impegnati, nella mattinata dell’11 maggio, nelle attività di pulitura e scerbatura dalla vegetazione spontanea del Ponte Romano che sorge nei pressi del Santuario della Madonna del Ponte.

Il Ponte oltrepassa il fiume Jato lungo il percorso dell’Itinerarium Antonini, prima “mappa stradale” dell’antichità, riguardante il territorio di “Parthenicum”.

Risalente al periodo romano, è un’opera di grande interesse culturale, storico ed architettonico e la sua conoscenza merita di essere diffusa.

Ha una struttura in muratura in conci di pietra squadrata nelle due arcate, una delle quali è affiorata durante i lavori di restauro del 2014. La struttura del ponte presenta la tecnica dei ponti romani a “schiena d’asino ” e il piano di viabilità è lastricato con basole di selce.

Interessanti, dal punto di vista religioso, sono poi le incisioni che si intravedono sui lati del Ponte che guardano a nord e a sud.

Con questa iniziativa SiciliAntica Partinico ha voluto portare all’attenzione un interessante pezzo di storia della città.